Aereo o treno?

mi-piace-viaggiare-aereo-o-treno-come-viaggiare

Preferite viaggiare in treno o in aereo? Per inciso, l’importante è viaggiare! Ma i viaggiatori si differenziano anche per il mezzo di trasporto di cui si servono e per le motivazioni della propria scelta.

Vi diciamo allora perché potrebbe piacervi viaggiare in treno o in aereo. Cosa sceglierete alla fine per la prossima partenza?

Paesaggio

Che vi spostiate su rotaie o nei cieli, avrete comunque l’occasione di ammirare viste spettacolari. Ma, a meno che non siate novelli viaggiatori, il paesaggio dall’aereo a un certo punto potrebbe diventare abitudinario. Senza ombra di dubbio gli infiniti tappeti di bianche e soffici nuvole smuoverebbero anche l’animo dei più duri. E che dire dei colori dell’alba e del tramonto? E, guardando in basso, della distesa marina con le increspature sottilissime delle onde? Insomma, in aereo l’animo dei romantici trova proprio un posto ideale.
Ma il treno? Un’altra storia! Chi viaggia in treno, infatti, vede la trasformazione del paesaggio, attraversa pianure e poi si trova circondato da montagne, costeggia il mare e osserva pezzi di città. Se il viaggio è lungo, può osservare come cambia l’orizzonte da regione a regione o da Paese in Paese. In treno non si rischia l’abitudine da paesaggio!

Prezzo

Voli low cost o biglietto low cost? Possiamo dire che qui la partita si gioca ad armi pari. Si possono trovare, infatti, ottime tariffe e offerte sia per i viaggi in aereo sia per quelli in treno. Soprattutto nelle ultime settimane spostarsi verso alcune capitali europee è diventato particolarmente vantaggioso qualunque sia il mezzo che scegliete. Naturalmente molto dipende dalla città di partenza, perché in alcuni casi è necessario raggiungere un centro più grande.
Un consiglio: quando prenotate non limitatevi alla scelta “aereo vs. treno”, ma pensate anche a un bel mix tra le due soluzioni. Magari riuscirete a ottenere un risparmio e godere, allo stesso tempo, dei vantaggi dei due mezzi di trasporto.

Tempi

La questione delle tempistiche è parecchio ampia. Innanzitutto bisogna chiedersi quanto tempo prima della partenza bisogna arrivare in aeroporto/stazione. In questo caso vince il treno. Senza dubbio per viaggiare in aereo bisogna considerare oltre al tempo del volo anche quello del check-in, dei controlli di sicurezza, della fase di imbarco, della preparazione del volo, dell’attesa dei bagagli imbarcati…Possiamo dire che i tempi (nella migliore delle ipotesi) raddoppiano. Chi viaggia in treno invece non deve assolutamente vivere questa trafila. Ciò non toglie che a parità di tragitto non sempre il treno permetta di risparmiare tempo, soprattutto nel caso in cui siano previsti dei cambi in qualche stazione intermedia e nel caso in cui questi cambi richiedano minuti e ore di attesa.
Il nostro consiglio è quindi di confrontare sempre anche le tempistiche che ognuna delle due soluzioni richiede.

Destinazione

Come arriviamo prima a destinazione? In realtà molto dipende dalla destinazione! Ma è doverosa una piccola considerazione: il treno arriva quasi sempre in città, mentre gli aeroporti sono naturalmente in periferia e rendono necessario ricorrere a un ulteriore mezzo di trasporto (navette, taxi, autobus) per raggiungere il centro. E se ci pensate, questo ulteriore spostamento richiede spesso un tempo notevole (da tradursi come confusione in autostrada o mille fermate della navetta). Credete anche voi che questo sia un altro punto per il treno?

Comfort

Senza dubbio a tutti piace viaggiare comodi, ma molti si accontentano di partire senza badare ai comfort. Già tra le compagnie aeree le differenze sono parecchie: i posti a sedere più larghi, gli schermi per visualizzare la posizione dell’aereo, la durata del volo e tutte le informazioni possibili, lo spuntino offerto o a pagamento, la rivista da leggere…insomma, ogni aereo ha le proprie peculiari comodità. E i treni? Oggi, fortunatamente, viaggiare in treno non significa (quasi mai) prendere una vecchia corriera iper-affollata. Soprattutto per i tragitti più lunghi e nel caso dei treni ad alta velocità, a ogni passeggero viene attribuita una comoda poltrona con tanto di presa elettrica per computer e cellulare, si ha la possibilità di usufruire di un bar, dell’aria condizionata o del riscaldamento. Eppure c’è sempre chi preferisce prendere un treno regionale per attraversare il Paese e rinunciare a qualche comodità e rendere più autentico il proprio viaggio.

E voi? Come preferite viaggiare? In treno o in aereo?

 

condividimi