La Villa dei Misteri a Pompei: storia, scavi, arte e meraviglia.

mi-piace-viaggiare-villa-dei-misteri-pompei-scavi-affreschi

Visitare Pompei è un must per ogni turista (e italiano) che si rispetti. Ma uno degli edifici più affascinanti che gli scavi di Pompei hanno riportato alla luce è la Villa dei Misteri. Vi diamo qualche informazione per scoprire questo straordinario capitolo dell’archeologia italiana, i suoi affreschi, la sua storia e godervelo a pieno.

Storia della villa

La Villa dei Misteri è una villa suburbana di età romana, si trova nella parte nord dell’antica città di Pompei e rappresenta un esempio eccezionale di commistione tra villa d’otium e villa rustica. Fu costruita tra II e I secolo a.C., ma durante l’età augustea fu ampliata e abbellita.
Si trattava, come dicevamo, di una villa d’otium (oggi diremmo “residenziale”) con ampie sale, giardini e una vista panoramica. Dopo il terremoto del 62 d.C. venne convertita in villa rustica nei cui ambienti venivano conservati attrezzi e strumenti agricoli come torchi per la spremitura dell’uva. Come il resto della città, la Villa venne sepolta dall’eruzione del 79 d.C. L’edificio apparteneva forse alla famiglia degli Istacidii, tra le più importanti della Pompei di età augustea.

Descrizione della Villa

La Villa dei Misteri è a pianta quadrata (circa 49×60 m) e fu costruita su un pendio regolarizzato con terrazzamenti da cui si godeva di una spettacolare vista sul Golfo di Napoli.
L’edificio è suddiviso in circa 90 stanze. La parte residenziale si trova sul lato ovest, mentre a nord ci sono servizi e depositi, e a est e sud la parte rustica e servile, le cucine e i bagni. Bisogna considerare che dopo il terremoto del 62 d.C. la Villa dei Misteri fu interessata da numerosi interventi per potenziarne la funzione rustica: infatti, molti ambienti del quartiere signorile vennero eliminati e le terme furono trasformate in dispensa e depositi.

Gli affreschi della Villa

mi-piace-viaggiare-affreschi-villa-dei-misteri-pompei-scavi

Gli affreschi della Villa dei Misteri di Pompei sono tra i più belli dell’arte antica e tra i più discussi dagli studiosi. Datati all’inizio del I secolo a.C., si trovano all’interno del triclinium e costituiscono una megalographia, cioè un grande ciclo pittorico. Si tratta di pitture di II stile e i personaggi rappresentati (donne, divinità, satiri, menadi) sono quasi a grandezza naturale. Non si conoscono il nome dell’artista e neppure il significato esatto delle raffigurazioni: potrebbe trattarsi di uno spettacolo di mimi, di un matrimonio, dell’unione mistica di una sacerdotessa con Dioniso o di un’iniziazione di una sposa ai riti dionisiaci. La raffigurazione è dominata dalla coppia divina posta al centro, in cui in genere si riconoscono Dioniso e Afrodite (o Arianna): queste due divinità avevano uno specifico culto a Pompei. Le immagini fanno riferimento al mondo dionisiaco e ai relativi misteri, sembrano richiamare i momenti della preparazione della sposa o della sacerdotessa, ma soprattutto stupiscono per la profondità e l’intensità dei colori, cui i recenti lavori di restauro hanno restituito forza e vitalità.

Gli scavi della Villa

La Villa dei Misteri fu scoperta parzialmente tra il 1909 e il 1910 grazie a uno scavo condotto dal proprietario del terreno, Aurelio Item, ma un’ulteriore campagna, guidata da Amedeo Maiuri, fu sostenuta tra 1929 e il 1930 dallo Stato italiano in seguito all’esproprio dell’area.
Nel 2013 sono iniziati interventi di restauro finanziati dalla Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia che hanno interessato mosaici, pitture e decorazioni di oltre 70 ambienti della Villa. I lavori sono durati due anni e hanno permesso la riapertura totale dell’edificio al pubblico.

Visitare Pompei

Pompei è visitabile tutti i giorni con i seguenti orari:

  • dal 1 aprile al 31 ottobre: 9-19.30 (ultimo ingresso alle 18)
  • dal 1 novembre al 31 marzo: 8.30-17 (ultimo ingresso alle 15.30).

Il costo del biglietto intero è di 13 euro (7 euro ridotto) ed è acquistabile presso il sito archeologico oppure online. Per ulteriori informazioni clicca qui.

Dove dormire a Pompei

Organizza la tua vacanza a Pompei: l’arte, la cultura e la bellezza di questo sito e di tutta la Campania ti aspettano. Clicca qui per scoprire le offerte di hotel e b&b.

condividimi