Tour nella tradizione dei Presepi di Napoli

Se una delle vostre tradizioni natalizie preferite è il Presepe, la meta del vostro prossimo viaggio deve assolutamente essere Napoli.

Nel capoluogo campano quella del Presepe è molto più che una tradizione: infatti esiste una vera e propria via dei presepi, la celebre via San Gregorio Armeno, lungo la quale si susseguono con i loro colori e la loro vivacità le botteghe degli artigiani. La storia del Presepe è antica, ma a Napoli non ha mai perso vitalità e si è anzi arricchita e rinvigorita negli anni, riuscendo a unire e fondere sacro e profano.

Facendo una passeggiata per questa zona di Napoli (Spaccanapoli) non potrete non fare caso al fatto che le statuette non rappresentano solo i personaggi tradizionali – il bambino Gesù, la Madonna, San Giuseppe, pastori e angeli – ma anche moltissimi visi conosciuti. Infatti gli artigiani riproducono in maniera eccezionale anche personaggi famosi, politici, attori, spesso con vena ironica e satirica. Ma diciamola tutta: per i vip entrare a far parte della tradizione del Presepe di Napoli con una simpatica caricatura non è per niente negativo, ma è anzi un riconoscimento della loro (buona o cattiva) celebrità.

Insomma, a Napoli troverete i pezzi più belli e gli accessori migliori per il vostro presepe tradizionale, ma potrete anche farvi strappare un sorriso dalle riproduzioni del Papa, di Totò, di Maradona, dei nostri politici o di qualche altro personaggio famoso. Ma non è tutto, perché la magia dell’arte presepiale di Napoli si manifesta anche in moltissime mostre ed esposizioni, organizzate da associazioni, gruppi e delle varie Chiese della città (alcune di esse possiedono dei presepi antichissimi e molto preziosi).

Qui il Presepe rappresenta la Natività, ma anche la nostra realtà quotidiana. In questo, Napoli conferma la propria unicità: la vivacità, la spontaneità e la creatività della città si riversano su una delle tradizioni più sacre della religione cristiana e la trasformano rendendola un simbolo della contemporaneità.

Come arrivare in via San Gregorio Armeno

metropolitana-napoli-stazione-toledo-mi-piace-viaggiare

La metropolitana di Napoli è diventata famosa in tutto il mondo dopo che le sue stazioni sono state premiate come le più belle d’Europa. L’amministrazione comunale ha affidato la progettazione di ogni stazione ad artisti e architetti contemporanei, al fine di renderle non solo un luogo di passaggio, ma piazze di aggregazione, musei urbani e strumenti di riqualificazione delle zone circostanti.

Vi suggeriamo, quindi, di servirvi dei mezzi pubblici per girare la città e raggiungere via San Gregorio Armeno. La fermata da raggiungere è Piazza Dante (linea 1); da qui vi consigliamo, per vedere il meglio di questa zona di Napoli, di proseguire per via Port’Alba, via San Sebastiano, via Benedetto Croce e raggiungere infine via San Biagio dei Librai e via San Gregorio Armeno.

Dove dormire a Napoli

castel-dell-ovo-napoli-lungomare-mi-piace-viaggiare

Napoli è una città meravigliosa sia di giorno sia di notte, quindi vi suggeriamo di godere della sua luce fino a tardi e scegliere un albergo in cui riposarvi e ricaricarvi per trascorrere un secondo giorno qui.

La scelta è ampia, anzi di più! Gli hotel e i b&b sono moltissimi, all’interno di palazzi antichi e nelle vie più caratteristiche della città. E che dire delle strutture che costeggiano il bellissimo lungomare? Vi andrebbe di risvegliarvi, aprire le finestre e affacciarvi su un panorama mozzafiato, vedendo il Castel dell’Ovo, il golfo di Napoli e il Vesuvio? E se il cielo è limpido, scorgere anche Capri, Procida e Ischia?

Prenota subito l’hotel o il b&b perfetto per te. Clicca qui e scopri le migliori offerte per goderti il Natale a Napoli.

condividimi