Trolley o zaino? Che viaggiatore sei?

mi-piace-viaggiare-zaino-o-trolley-come-viaggiare

Trolley o zaino? Zaino o trolley? Quando sta per avvicinarsi il giorno della partenza, alcuni viaggiatori non hanno dubbi, ma altri impiegano lunghi minuti per decidere se affidarsi al compatto trolley o al fedele zaino.

Sembra banale, eppure una scelta simile dice molto del vostro viaggio e del vostro essere viaggiatori.

Facciamo qualche considerazione.

Mani libere

Se piove, se devi tenere una cartina, se non vuoi perdere neanche uno scatto del tuo percorso, ti serve decisamente non avere nient’altro in mano. In questo caso, lo zaino vince! Se sei un viaggiatore distratto potresti anche rischiare di dimenticare il trolley accanto a qualche monumento.

Agilità

Che tipo di viaggio hai programmato? Dovrai camminare molto? Di certo il trolley potrebbe essere la scelta giusta. Ma se fra le tue tappe sono previste strade piene di ciottoli o molte scale mobili, fidati, potresti rimpiangere lo zaino. Il binomio scale-trolley non è mai piaciuto a nessuno!
Ma non è tutto. Perché se per il tuo viaggio hai i tempi stretti e le coincidenze sono la tua arte, dovresti valutare se è meglio avere un peso sulle spalle, ma aderente a te, o un peso da trascinare e che potrebbe rallentarti.

Aerei e resistenza

Senza dubbio è possibile comprare zaini molto resistenti, ma se bisogna prendere un aereo qualche incidente deve essere messo in conto. Spesso le cinghie degli zaini si incastrano qui e là e la “delicatezza” delle pratiche aeroportuali può causare qualche stress di troppo al tessuto. Risultato: zaini strappati e rotti sul nastro trasportatore del ritiro bagagli. In questo caso, vince il trolley.

Ordine

Se sei un maniaco dell’ordine, trolley per tutta la vita! Un abile gioco di incastri e le cinghie interne ti aiuteranno a tenere tutto fermo e nella posizione da te assegnata.
Bisogna però considerare che gli zaini non sono più come una volta, quindi abbandonate l’idea che per prendere una cosa dal fondo sia necessario tirare fuori tutto. Moltissime tasche e cerniere permettono, infatti, di accedere ai vari “livelli” dello zaino senza dover stravolgere l’ordine e il perfetto bilanciamento creato accuratamente.

Dove dormirai?

Sembra banale, ma il luogo in cui ti fermerai a dormire potrebbe influenzare la scelta del tipo di bagaglio. Se infatti sei diretto a un ostello, lo zaino potrebbe risultare più adatto agli armadietti messi in genere a disposizione degli ospiti.

 

Ora, dopo queste poche considerazioni, è necessario dire la cosa più importante. La scelta dipende fondamentalmente dal tipo di viaggio che si sta per intraprendere. Visitare ogni giorno una città diversa o zone periferiche o ambienti naturali “impone” quasi la scelta dello zaino. Per quanto sia un peso (e questo mette alla prova la capacità del viaggiatore di portare con sé solo l’indispensabile) è aderente al corpo e ci permette di muoverci con maggiore libertà.

Ma se il vostro viaggio è diretto verso un’unica meta (e questo implica la possibilità di poter lasciare il bagaglio in albergo), allora il trolley potrebbe essere più indicato. E se anche doveste affrontare una rampa di scale, ve ne farete una ragione. Siete o no degli esperti viaggiatori?

 

 

 

condividimi