Viaggio nel Deserto del Wadi Rum

mi-piace-viaggiare-giordania-deserto-del-wadi-rum

Il Deserto del Wadi Rum è senza dubbio uno dei posti più suggestivi del mondo. Detto anche “Valle della luna“, offre la possibilità di un viaggio senza pari in luoghi selvaggi e allo stesso tempo ricchi di storia.

Il paesaggio

Il paesaggio è di una bellezza da togliere il fiato. Avete mai immaginato il deserto? Probabilmente lo avrete fatto, ma a trovarsi in mezzo al Wadi Rum quell’idea, quella immagine che avevate si trasformerà, si arricchirà di colori e forme diverse. Questo deserto comprende montagne di arenaria e granito, cammelli, vallate di sabbia, canyon, stanziamenti beduini e pareti rocciose con antiche pitture rupestri realizzate dai popoli del deserto. E che dire dei colori? Le rocce sembrano rosa, quasi rosse a una certa ora e le sfumature di giallo e marrone che si creano sono davvero suggestive.

Chi vive nel deserto del Wadi Rum?

Il Wadi Rum è stato abitato sin dalla preistoria: cacciatori, pastori, agricoltori e commercianti si sono susseguiti e lo hanno sempre popolato nonostante le difficoltà che un simile territorio pone inevitabilmente ogni giorno. Ma le testimonianze più interessanti, cioè le incisioni rupestri, risalgono circa al VI secolo a.C. e furono realizzate dalle tribù dei Thamudeni e dei Nabatei (a cui si deve anche un tempio). Ancora oggi il deserto è abitato quasi esclusivamente dai beduini, un tempo nomadi e pastori, ma che oggi vivono prevalentemente del turismo che porta qui persone da ogni parte del mondo.

Perché è famoso?

Il periodo storico che ha fatto conoscere più diffusamente la Valle della Luna è stato il XX secolo: l’ufficiale britannico T.E. Lawrence stanziò qui le proprie truppe durante la rivolta araba del 1917-1918 per combattere, proprio insieme alle popolazioni del posto, contro turchi e tedeschi. Basta leggere il libro di Lawrence, “I sette pilastri della saggezza” per rivivere quel periodo. E ovviamente guardando il film “Lawrence d’Arabia” è possibile riconoscere moltissimi luoghi del Wadi Rum.

Come attraversare il deserto?

Chi decide di attraversare questo deserto vive una vera avventura, sia che decida di farla sul dorso di un cammello sia che lo faccia con un fuoristrada. In quest’ultimo caso saranno assicurati il divertimento (non aspettatevi una guida troppo rilassante) e la meraviglia: seduti sul retro dell’auto vi troverete completamente circondati dal paesaggio, dai colori e dagli odori del deserto. Passando accanto alle montagne e alle dune di sabbia vi sembrerà davvero di vivere la scena di un film. In ogni caso vi consigliamo di affidarvi a una guida o a un autista, in modo da poter davvero vedere gli scorci più belli del deserto (come la montagna chiamata I sette pilastri della saggezza o il Ponte di Burdah) e…non perdervi!

Naturalmente le temperature qui sono alte, quindi portate con voi un cappello, o meglio ancora un foulard e magari chiedete a uno dei beduini di sistemarvelo sul capo come solo loro sanno fare!

Guarda la gallery.

 

 

condividimi